0974/717001 info@gamet.info

 

Fonte: Idealista

Sono tanti i bonus per la casa e l’edilizia prorogati nel 2022 dalla legge di bilancio. Dal bonus facciate al bonus 110, vediamo quali sono le ultime notizie sulle agevolazioni fiscali che ti serviranno per ristrutturare casa (o per comprare una casa come nel caso del bonus per i giovani) nel 2022

Bonus ristrutturazione edilizia 2022

Proroga nel 2022 (ma fino al 2024) del bonus ristrutturazione edilizial’agevolazione fiscale per i lavori di ristrutturazione edilizia. La detrazione delle Irpef copre il 50% delle spese effettuate, ma in alternativa si può scegliere anche uno sconto in fattura o la cessione del credito.

Bonus casa 110

Il superbonus o bonus 110 è stato prorogato a tutto il 2023, con decalage nel 2024 e 2025) per i condomini, mentre per le case unifamiliari e le villette, dopo la cancellazione del tetto Isee, è arrivata la proroga al 31 dicembre 2022 per prima e seconda casa.

Bonus mobili

Nel 2022 ci sarà anche il bonus mobili, ma ci sono novità per quanto riguarda il tetto di spesa. Se la prima bozza della legge di bilancio riduceva il tetto a cinquemila euro, il testo definitivo ha elevato il tetto a 10mila euro.

Bonus facciate

Proroga nella legge di bilancio 2022 del bonus facciate, ma con una brutta sorpresa, la detrazione al 90 per cento scende al 60 per cento nel 2022. E chi sceglie la cessione del credito o lo sconto in fattura dovrà presentare il visto di conformità e l’asseverazione tecnica, senza limiti di spesa come nel caso degli altri bonus casa ed edilizia.

Bonus verde

Tra i bonus casa, proroga nel 2022 anche per il bonus verde (la proroga anche in questo caso è fino al 2024). Il bonus verde è una detrazione del 36% delle spese sostenute per la messa a nuovo dei giardini e delle zone verdi degli edifici esistenti. Si può beneficiare di questa agevolazione fiscale in sede di dichiarazione dei redditi, mentre è esclusa la possibilità dello sconto in fattura e della cessione del credito

Sismabonus 2022

Tra i bonus per l’edilizia, anche il sismabonus è stato oggetto di proroga da parte della legge di Bilancio 2022. La nuova scadenza è fissata al 31 dicembre 2024. Grazie a questa agevolazione, i contribuenti che eseguono interventi per l’adozione di misure antisismiche sugli edifici possono detrarre una parte delle spese sostenute dalla dichiarazione dei redditi

Bonus casa under 36

Proroga anche per il bonus prima casa per gli under 36, un bonus che serve ad acquistare casa, invece che a ristrutturarla. Con il bonus mutui prima casa per i giovani di età non superiore ai 36 anni lo Stato dà accesso alla garanzia sull’80 per cento della quota capitale del mutuo necessario ad acquistare casa.

Bonus acqua potabile 2022

Tra i bonus per la casa e l’edilizia del 2022 possiamo annoverare anche il bonus acqua potabile. Si tratta di un credito d’imposta del 50% delle spese sostenute dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2023 per l’acquisto e l’installazione di sistemi di: filtraggio; mineralizzazione; raffreddamento e/o addizione di anidride carbonica alimentare.

Bonus idrico 2022

Il bonus idrico 2022 è un contributo fino a 1.000 euro per le spese relative alla sostituzione di rubinetti e sanitari

Bonus per l’abbattimento delle barriere architettoniche

In vigore a partire dal 1º gennaio 2022, è una detrazione del 75% delle spese documentate, sostenute dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, per la realizzazione di interventi direttamente finalizzati al superamento e all’eliminazione di barriere architettoniche in edifici già esistenti.

Cessione del credito e sconto in fattura

La legge di bilancio 2022 ha prorogato per alcuni bonus casa e bonus per l’edilizia (sismabonus, ecobonus, ecobonus 110, bonus facciate, bonus ristrutturazioni) la possibilità di usufruire della cessione del credito e dello sconto in fattura anche nel 2022. Ma attenzione per evitare le frodi è stato inserito anche l’obbligo di presentare il visto di conformità e l’asseverazione della congruità delle spese (già previsti per il superbonus), con delle eccezioni.